Ematomi

L’ematoma è una raccolta di sangue fuoriuscita dal sistema circolatorio che si localizza in un tessuto o anche all’interno di una cavità  dell’organismo. Il termine “ematoma” viene dal greco “hemat” che significa sangue e “oma” che significa corpo.

Il sangue tende a fuoriuscire dal sistema circolatorio a seguito di traumi e contusioni e poi si accumula in un punto specifico del corpo originando l’ematoma che può essere esterno e quindi visibile, oppure interno e quindi non visibile sul corpo. L’ematoma quindi può svilupparsi in qualsiasi parte del corpo:

  •  in un muscolo;
  • sotto l’unghia (fenomeno dell’unghia nera);
  • sotto la pelle (su tutto il corpo: braccia, gambe, piedi, mano, caviglia, anca, ect.);
  • nel cervello;
  • nell’orecchio.

L’ematoma va differenziato dall’ecchimosi che è un ematoma di lieve entità  perchè è caratterizzato dalla diffusione del sangue sotto la pelle.

I sintomi associati all’ematoma, variano in base al trauma che l’ha provocato: ad esempio un piccolo ematoma superficiale può provocare dolore e una variazione del colore della pelle con la tendenza verso il violaceo; mentre un ematoma interno può provocare sintomi molto gravi ed è richiesto un intervento chirurgico immediato.

Gli ematomi possono manifestarsi ad ogni età , ma negli anziani tendono a formarsi più facilmente perchè i vasi sanguigni sono più fragili.

Quali sono le cause?

L’ematoma solitamente si sviluppa dopo un trauma o una contusione, ma esistono anche altre cause che possono generarlo. Tra le cause principali ricordiamo:

  •  contusione;
  •  trauma;
  •  rottura di un vaso sanguigno;
  •  problemi di coagulazione;
  •  terapie anticoagulanti;
  •  leucemia;
  •  interventi chirurgici (è molto comune la formazione di un ematoma dopo aver subito un intervento chirurgico).

Quali sono i sintomi?

I sintomi connessi all’ematoma, dipendono dalla gravità  del singolo caso. Un ematoma superficiale di lieve entità  presenta i seguenti sintomi:

  •  dolore;
  •  tensione;
  •  fastidio;
  •  sensazione di calore sulla pelle;
  •  variazione del colore della pelle: inizialmente la pelle assume un colorito rossastro, poi tende a diventare violaceo ed infine diventa gialla-verdastra.

Nel caso degli ematomi dovuti a traumi di gravi entità , i sintomi sono importanti e variano da caso a caso.

Quali sono i rimedi?

Per quanto riguarda gli ematomi dovuti a traumi di grave entità  è necessario intervenire chirurgicamente nel più breve tempo possibile, dopo aver eseguito gli esami di routine.

Nei casi in cui si sviluppa un ematoma superficiale di lieve entità , è consigliato:

  •  applicare del ghiaccio sulla parte dolorante;
  •  effettuare una visita medica per evitare la presenza di eventuali ematomi interni;
  •  tenere a riposo l’arto o la parte del corpo colpita;
  •  assumere alimenti che contengono la vitamina C;
  •  applicare delle pomate specifiche per gli ematomi in genere a base di escina.

Il Farmacista Consiglia

Show Filters

Visualizzazione di 23 risultati

Show Filters

Visualizzazione di 23 risultati